lunedì 7 luglio 2014

Ciò che mi piace...

Le mode cambiano.
Mutano e si trasformano man, mano nel tempo.

Anche noi cambiamo, mutiamo gusti ed esigenze.

Io sono sempre stata una nota stonata in uno spartito, il colore in mezzo al nero, non alla moda per la moda...
Insomma sono coerente con me stessa e con i miei gusti, seppur mutevoli.

Al momento mi piacciono le cose semplici, basilari e comode.
Trovo fascino nel design scandivano degli anni 60, con picchi di colore qua e la.

credits

Amo a dismisura i vasetti o bottigliette di vetro colorate, sui tavoli in legno da giardino, per le feste estive.

credits

Mi piacciono linee semplici, e dico linee, intese anche come motivo geometrico.

credits


Insomma mi piace l'essenziale che ha fascino!

In questo periodo va così, la mia vita è un caos ma i miei gusti sono "ordinati".

A voi cosa piace di più?
Avete cambiato i vostri gusti ultimamente?

Un abbraccio


a>

14 commenti:

  1. Io sono dei gemelli.... sarà per questo che mi piace sempre una cosa e anche il suo contrario.
    C'è qualcosa che mi piace in ogni stile, pesco un po' qua e un po' là.
    Ciao ciao. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora sei come me! niente mode, solo ciò che ci piace.

      Elimina
  2. sono con te per quanto riguarda il design scandinavo (e mi preoccupa il fatto che, con la ristrutturazione alle porte, possa finire per scegliere qualcosa che tra tot anni non mi piacerà più).
    però mi chiedo un'altra cosa: non saremo anche influenzate dalle mode? ad esempio, per restare all'arredamento: non ho mai potuto vedere le sedie eiffel, mi sembrano fondamentalmente bruttine e soprattutto scomode. ora, a forza di vederle riproposte in ogni salsa, quasi quasi mi piacciono e sì.. mi piacerebbe vederle nel mio studio! se non è un condizionamento questo..
    stesso discorso per i gufi, le volpi, o anche il motivo chevron che hai proposto qui sopra.. ci piace perché ci piace, o ci piace perché ce l'hanno fatto piacere...???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao iole, commento interessante.
      io penso che ci piace perchè ci piace, per esempio il cuscino chevron lo trovo un pezzo basic, di cui in questo periodo mi avvalerei volentieri, sostituendo i cuscini floreali e quelli a scacchi un po più classici.
      Per tempo lo stile shabby l'ha fatta da padrona sul web, gonfiandoci gli occhi di bianco, pizzi e frufru, io ho inserito dei pezzi simil shabby nel mio arredamento non per la moda ma per alleggerire un poco i toni. La mia camera sui monti contiene un armadio due ante fine 900 arte povera, il cassettone era color wenge e io l'ho ricolorato in bianco per alleggerirlo un po, i comodini sono classici stile 50 uno e l'altro 60, tutte cose che mi piacciono e non messe li per moda. Ho una cucina che ricorda lo stile provenzale, quando l'acquistammo non era ancora scoppiato il boum di questo stile ma a me e io marito piaceva.
      non sono amante dei gufi, posseggo solo un paio di orecchini che li raffigura, presi cnhe questi quando la moda non era ancora a loro favore.
      Non mi ritengo una persona influenzabile dalle mille proposte che ci propinano, resto sempre coerente con me stessa.
      Il tuo esempio delle sedie eiffel non mi calza(non per le sedie che trovo affascinanti ma che non vedo nelle mie corde), potrebbero farmele vedere in mille salse diverse ma se non mi piacciono fino in fondo non saranno mai pezzi tentatori per me.
      Io scelgo le cose col cuore, se vedo una cosa o me ne innamoro o non la prendo in considerazione!
      In conclusione penso che ci siano persone che siano più sensibili al marketing di altre.
      Ti ringrazio dello spunto di riflessione che ci hai dato in questo commento, è un piacere iniziare una bella discussione appassionata.
      un abbraccio

      Elimina
  3. L'essenziale lo cerco in tutte le cose...la mia casa...il mio modo di vestire...ed il mio modo di pensare rispecchiano proprio questa parola..^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno stile di vita che mi sta piacendo, soprattutto in questo periodo che per me non è dei migliori.
      l'essenziale può sempre essere arricchito ma mai sostituito!

      Elimina
  4. Cara Laura, neppure io sono condizionata dalle mode.
    Mooolti anni fa un ragazzo al quale piacevo mi aveva dedicato la canzone Serenata rap (allora si dedicavano ancora le canzoni...<3) di Jovanotti e tra le altre cose di me gli piaceva il fatto che ero "al di sopra delle mode del momento"!
    Ed è vero! Da sempre sono così, guardo ma non mi lascio influenzare.
    Quando ho scoperto di essere una shabby chic addicted non ho fatto altro che riuscire a trovare un nome allo stile che mi piace da sempre. Adesso è imperante ma non mi piace per questo!
    Anche perchè a me sì piace lo stile shabby chic, ma essenziale e pulito. Che è il contrario delle attuali proposte, che ostentano un pò troppa confusione di roba su una mensola o dentro una stanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace uno stile shabby più sobrio non lo si può definire shabby chic. ogni piccola modifica di uno stile ha un suo nome, io amo stili diversi, che poi in realtà amo pezzi di stili diversi accostati tra loro!
      A volte sarebbe meglio non dare etichette a tutto e godere di ciò che ci piace in pace.
      (ah la confusione di oggetti su ogni ripiano mi spaventa, quando passi lo straccio per la polvere che fai togli tutto e poi lo rimetti!? no no no! ;-)

      Elimina
  5. A me piace molto lo stile che descrivi sopra, soprattutto quando si ispira alla natura! Lo trovo molto accogliente nella sua semplicità, ordinato ed essenziale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nadia io non ho descritto uno stile, in realtà quelli descritti sono tre stili che stanno divinamente insieme.
      io ho molti mobili calssici (che non cambierei mai perchè amo) ma se potessi cambiare ogni tanto lo farei.
      In questo periodo(che è stato difficile per me) amo le cose essenziali perchè basta poco per renderle uniche, accoglienti...In linea con la natura, fisica e mentale!

      Elimina
  6. Io non saprei dirti che stile mi piace, sono molto lunatica e passionale, dipende dal momento che sto vivendo e dalle mie emozioni.
    Ho appena cambiato le tende di casa da bianche classiche e ricamate, che avevo scelto prima del matrimonio, sicuramente spinta dai gusti di mia mamma, a coloratissime, perché nella mia vita voglio colore e vivacità.
    Non seguo le mode se le cose non mi piacciono e devo dire che tante cose che vanno di moda, soprattutto nell'abbigliamento, non mi attirano proprio. Insomma seguo la mia moda che è quella del mio stato d'animo :)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Paola nessun stile predefinito, anche io sono come te!
      Vuoi parlar di tende!? Amo i pizzi, macrame, lino, cotone...ma ci accosto tende lucide, lilla, la tenda arancione che si vede dietro a quella gialla...mi piace cambiarle a ogni stagione e a ogni stato d'animo!

      Elimina
  7. Laura, ci piacciono le stesse cose! Dalle mode bisogna saper trarre il proprio gusto personale... e, perché no, le proprie rivisitazioni.
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e così scoprirono di essere anime affini...
      concordo appieno con la tua affermazione, era il senso di ciò che ho scritto nel post!

      Elimina

Ogni tuo commento è prezioso per me!